Novena di Natale - Fondazione Giovanni · PDF filePregare la Novena del Santo Natale è...

Click here to load reader

  • date post

    19-Oct-2018
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Novena di Natale - Fondazione Giovanni · PDF filePregare la Novena del Santo Natale è...

  • DD I O C E S II O C E S I D ID I G G R O S S E T OR O S S E T O

    LL I C E II C E I C C L A S S I C OL A S S I C O EE S S C I E N T I F I C OC I E N T I F I C O G . G . CC H E L L IH E L L I

    II NN G G E S E S C C R I S T OR I S T OI LI L N U O V ON U O V O U U M A N E S I M OM A N E S I M O

    NN O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E1 6 - 2 3 D1 6 - 2 3 D I C E M B R EI C E M B R E 2 0 1 4 2 0 1 4

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    Quel Bambino l'Uomo che Dio ci ha messo dinanziperch capissimo quale umanit possibile.1

    Pregare la Novena del Santo Natale per noi cristiani volerciavvicinare a questa grande festa della fede con la stessa disposizioned'animo degli uomini e delle donne che sono vissuti prima della nascita delMessia e che ne hanno atteso la venuta. Non solo con sentimenti didolcezza e tepore, ma piuttosto con la voglia di una speranza nuova, di unnuovo modo di essere uomini che il Figlio di Dio di certo avrebbe portatonel mondo. Quando venne la pienezza del tempo2 Dio mand suoFiglio per opera dello Spirito Santo a nascere nel grembo di una giovaneVergine d'Israele, e questo significa che se lo fece nella pienezza dei tempilo fece anche raggiungendo la pienezza dell'umanit che proprio neltempo vive e si converte: il Bambino di Betlemme la pienezzadell'umanit! Questa Novena del Santo Natale viene pensata ed offertaquindi come un cammino di riscoperta di alcune delle realt inaudite cheil Signore venuto ad offrire al mondo a servizio della nostra realizzazionecome uomini e donne del Vangelo. Ges di Nazareth, infatti, raccoglietutte le nostre attese ed inquietudini umane e ci dona in cambioprospettive di santit.

    In ogni giorno della Novena ci incontreremo con un tema diverso,una prospettiva particolare da cui guardare l'Uomo Nuovo Ges e nellaquale lavorare perch la nostra umanit sia sempre pi simile alla Sua,

    1 Dal Messaggio di auguri del Vescovo Rodolfo in occasione del Santo Natale 2014.2 Cfr. Gal 4,4.

    2

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    non tanto per lo sforzo in quest'opera, quanto piuttosto per la nostraincessante preghiera a Lui perch ci avvenga. In questo camminovogliamo anche prepararci e pregare il Padre per il prossimo Convegnodella Chiesa Italiana che si terr a Firenze nel Novembre 2015 dal titolo:In Ges Cristo il nuovo umanesimo.

    Che Maria Santissima, Regina di chi ha atteso il Messia, ci prepariad accogliere suo Figlio con il suo stesso cuore!

    3

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    SALUTO

    don Pier o don Stefano: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

    Tutti:Amen!

    INTRODUZIONE AL TEMA QUOTIDIANO

    Un insegnante legge l'introduzione:

    16 Dicembre: Una nuova dignitIn questa novena di Natale ci lasceremo guidare dalla contemplazione dialcune immagini e dalla lettura dei Salmi cercando di cogliere da essa ilmistero di questa umanit nuova che lincarnazione del Figlio di Dioinaugura. Dio, lInvisibile, il totalmente Altro, assume la nostra carne!Quale mistero opera questo evento? Quali caratteristiche ha luomonuovo?In questo primo giorno vogliamo lasciarci esortare da S. Leone Magno:Riconosci cristiano la tua dignit!. La figura biblica pi espressiva perdelineare questa nuova dignit quella del figlio. Con il Battesimodiventiamo figli di Dio nellUnigenito Figlio, Ges Cristo. Uscendo dalleacque del sacro fonte, ogni cristiano riascolta la voce che un giorno si udita sulle rive del fiume Giordano: Tu sei mio figlio, in te mi sonocompiaciuto (cfr. Lc 3,22), e capisce che stato associato al Figlioprediletto, diventando figlio di adozione e fratello di Cristo.

    4

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    Alla nostra natura umana, segnata dal peccato, il Signore dona la nuovadignit di figli di Dio.

    17 Dicembre: Nessunaltra distinzioneLa nuova dignit che abbiamo ricevuto in dono lunica che abbiamo:essa ci d valore presso Dio e presso i fratelli. Lumanit nuova inauguratadal Dio Bambino non conosce altra distinzione; una fratellanza che nonconosce confini, per la quale offrire tutta la nostra vita. Il Battesimo cirende un solo Corpo, la Chiesa: per esso dobbiamo essere riconoscenti eevitare ogni divisione.Alla nostra natura umana, segnata dalle divisioni, il Signore dona lunit diamore indivisibile che proprio della Trinit.

    18 Dicembre: Chiamati alla sponsalitIl Signore assume la nostra carne, il nostro corpo. Egli d nuovo significatocos anche alla nostra affettivit, al vivere le relazioni. Il rapporto con Dio,come quello con i fratelli, passa attraverso il nostro corpo.Cos a partire da come Cristo ama la sua Chiesa, siamo chiamati a vivere ilmistero nuziale. Le nozze divengono il sacramento dellamore e dellafedelt di Dio che unisce luomo e la donna in una carne sola perch,insieme, siano uniti a Cristo; immagine perfetta dellamore tra Ges e lasua Chiesa.Alla nostra fragilit umana, il Signore dona la fedelt eterna del suo amoreper luomo.

    5

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    19 Dicembre: Umanit e profezia, la verginit per il RegnoNellumanit rinnovata il Signore pone un segno che esprimelappartenenza totale al Signore, che sar di tutti nel Regno dei cieli. CosEgli chiama alcuni alla verginit scelta consapevolmente per il Regno. Neireligiosi, nelle religiose, in tutti i consacrati alla verginit o al celibato ci offerta la profezia di una esistenza tutta dedita al Signore e al servizio dellaChiesa.Alla nostra fragilit umana, il Signore dona il suo amore casto e fecondo.

    20 Dicembre: Arricchiti dalla povert di CristoBeati i poveri in Spirito; beati gli afflitti; beati i perseguitati; beaticoloro che sono nel pianto. La nuova umanit non giudicata in base allaricchezza, alla posizione sociale, alla qualit della vita, alla salute. Anzi,Cristo da ricco che era si fatto povero per arricchirci con la sua povert.Tutti noi siamo poveri e bisognosi di ricevere da Dio ogni dono. Se inostri fratelli sono poveri e malati, noi abbiamo il dovere di soccorrerliannunciando loro la Buona Notizia, il diritto allamore. Alla nostra povert umana, il Signore dona la ricchezza della sua divinittanto da mettere il suo Volto su quello dei fratelli pi piccoli (cfr. Mt 25).

    22 Dicembre: Luomo nuovo nella creazioneLuomo nuovo riconciliato con Dio e con i fratelli posto di nuovo nelcreato. Anche questo infatti creatura di Dio e partecipa al mistero dellaRedenzione attendendo che gli uomini si rivelino pienamente quali figlidi Dio. Proprio questo rapporto della creazione con la nostra salvezza

    6

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    evidenzia la responsabilit che abbiamo nei confronti della natura edelluniverso intero. Senza per dimenticare che luomo posto al verticedella creazione come suo signore e custode.Alla nostra cupidigia e sregolatezza umana il Signore dona un rinnovatolegame con la creazione perch, attraverso di noi, essa si manifesti comesegno dellesistenza e presenza di Dio nel mondo.

    23 Dicembre: Il nuovo Popolo di Dio fatto di figliSiamo quasi giunti al Santo Natale, a contemplare in quel Figlio l'albadellumanit nuova. Vogliamo allora esultare di questo dono che ci giungein Ges, lunico Figlio di Dio. Con Lui, anche noi assumiamo la natura difigli di Dio, ricevendo lo Spirito che in noi grida Abba! Padre!. Inquanto figli siamo diventati anche eredi, coeredi di Cristo.Alla nostra solitudine umana, il Signore dona il Suo Spirito che rende figliadottivi, parte della Trinit divina. questo il pi grande regalo delNatale: la possibilit di diventare come Dio!

    CONTEMPLAZIONE DELL ' IMMAGINE

    Ogni giorno, un brano di musica o una canzone ci aiuter a guardare in modo piattento un'immagine che ci faccia entrare meglio nel tema che affrontiamo.

    7

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    SALMO

    A cori alterni, maschi e femmine, si legge:

    16 DicembreCantate al Signore un canto nuovo,cantate al Signore da tutta la terra.

    Cantate al Signore, benedite il suo nome,annunziate di giorno in giorno la sua salvezza.

    In mezzo ai popoli raccontate la sua gloria,a tutte le nazioni dite i suoi prodigi.

    Grande il Signore e degno di ogni lode,terribile sopra tutti gli di.

    Tutti gli di delle nazioni sono un nulla,ma il Signore ha fatto i cieli.

    Maest e bellezza sono davanti a lui,potenza e splendore nel suo santuario.

    17 DicembreDate al Signore, o famiglie dei popoli,date al Signore gloria e potenza,date al Signore la gloria del suo nome.

    Portate offerte ed entrate nei suoi atri,prostratevi al Signore in sacri ornamenti.

    Tremi davanti a lui tutta la terra.Dite tra i popoli: Il Signore regna!.

    8

  • ~~ N N O V E N AO V E N A A LA L S S A N T OA N T O N N A T A L EA T A L E ~~

    Sorregge il mondo, perch non vacilli;giudica le nazioni con rettitudine.

    Gioiscano i cieli, esulti la terra,frema il mare e quanto racchiude;esultino i campi e quanto contengono.

    Si rallegrino gli alberi della forestadavanti al Signore che viene,perch viene a giudicare la terra.Giudicher il mondo con giustiziae con verit tutte le genti.

    18 DicembreIl Signore regna, esulti la terra,gioiscano le isole tutte